Guida importazione di prodotti tessili: presentazione domande

Qualsiasi importatore, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento nell’Unione, può presentare una domanda di autorizzazione alle Autorità competenti di uno Stato membro a sua scelta.

Gli operatori interessati a partecipare alla ripartizione dei contingenti quantitativi devono dimostrare di essere in possesso di un contratto relativo alla fornitura delle merci oggetto della richiesta.

Le domande, da presentarsi in carta semplice o su modulo devono  essere inoltrate al Ministero dello Sviluppo Economico D.G. Politica Commerciale Internazionale – Divisione III – Viale Boston, 25 – 00144 Roma.

Nella domanda deve essere riportato quanto segue:

  • nome e indirizzo completo del richiedente (inclusi numero di telefono e fax) e numero di partita IVA;
  • nome e indirizzo completo dell’eventuale dichiarante/rappresentante;  nome e indirizzo completo del fornitore;
  • paese di origine dei prodotti;
  • paese di provenienza dei prodotti;
  • denominazione commerciale dei prodotti e codice di nomenclatura combinata;
  • categoria e quantitativo nell’unita di misura prevista;
  • valore delle merci.

Documenti da allegare alla richiesta:

  • dichiarazione in cui si attesti che non sia stata inoltrata analoga richiesta in altro Paese membro per l’anno di riferimento o di aver beneficiato di una autorizzazione relativa alla fornitura delle merci ma di aver utilizzato almeno il 50% del quantitativo ottenuto.
  • contratto di fornitura della merce.

Nel caso in cui la richiesta sia per un quantitativo superiore al massimale stabilito per ogni operatore allegare copia delle licenze ottenute nell’anno precedente con le relative annotazioni doganali attestanti i quantitativi importati.

Le istanze indirizzate alla Div. III possono essere spedite o presentate direttamente all’UASC (Ufficio Accettazione Spedizione Corrispondenza). Presso tale Ufficio  è possibile ritirare gli atti e i provvedimenti adottati dalla Div. III.



Questa pagina ti è stata utile?

NO