Determina direttoriale 24 settembre 2013 - Emittenti locali, criteri per l'assegnazione delle frequenze residue e disponibili

L'atto definisce i critesti per l'assegnazione delle frequenze residue e disponibili, intendendo per frequenze residue quelle  pianificate dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per l’emittenza televisiva locale e non assegnate tramite diritto d’uso ad alcun soggetto in un determinato bacino e per frequenze disponibili  quelle  non pianificate dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ma temporaneamente libere ed utilizzabili su base non interferenziale, previo esclusivo consenso formale della  stessa Autorità.



Questa pagina ti è stata utile?

NO