Acciaio - Vigilanza unionale preventiva - Comunicato del 31.05.2016

COMUNICATO PER GLI OPERATORI

Prot. n. 0015840 Registro Ufficiale                                                                                                                31.05.2016

 

OGGETTO: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/670 della Commissione del 28 aprile 2016 - Vigilanza unionale preventiva sulle importazioni di determinati prodotti siderurgici originari di alcuni paesi terzi.

Con riferimento al rilascio dei documenti di vigilanza sulle importazioni di prodotti siderurgici elencati nell 'allegato I al Regolamento di esecuzione (UE) 2016/670 della Commissione del 28 aprile 2016, alla luce dei chiarimenti fomiti dalla Commissione Europea e in attesa che questa Amministrazione attivi un portale dedicato per agevolare le procedure di presentazione delle richieste e rilascio dei documenti, s1 precisa quanto segue:

  • La documentazione allegata alla richiesta comprovante l'intenzione di importare (contratto di vendita, ordine d'acquisto, fattura pro forma, certificato di produzione ecc...) deve essere prodotta in originale o in copia autenticata; l'importatore richiedente può anche trasmettere la documentazione in copia fotostatica allegata ad una Dichiarazione sostitutiva di certificazione (il cui facsimile è qui allegato) compilata e sottoscritta dal Legale Rappresentante dell'impresa, da trasmettere alla Scrivente in originale assieme alla copia di un documento di identità  in  corso di validità, mediante la quale dichiara l'autenticità della documentazione  nonché l'impegno a conservare la documentazione in originale presso la sede della propria impresa per quattro anni e di metterlo a disposizione di questa Autorità competente, a semplice richiesta di quest'ultima.

  • A far data dal 3 giugno, secondo quanto comunicato dalla Commissione europea, non potranno essere accettate richieste riferite a più di un codice Taric. Per ogni codice doganale Taric (a 1O cifre) sarà quindi necessario presentare una apposita richiesta.

  • E' possibile presentare una richiesta riferita a più ordini/fatture, purché siano riferite allo stesso codice Taric e allo stesso importatore.

 

                                                                                                                                          F.to

                                                                                                                                     Amedeo Teti

 

 

 

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO