Cites - Comunicato per gli operatori - Regolamento di esecuzione 736/2015 che vieta l'introduzione nell'Unione di esemplari di talune specie di flora e fauna selvatiche

COMUNICATO PER GLI OPERATORI

Prot.  n. 76                                                                                                                  8 maggio 2015

 

Si informano gli operatori che sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea serie L 117 dell’8 maggio 2015 è stato pubblicato il nuovo Regolamento di esecuzione n. 736/2015 della Commissione, che vieta l’introduzione nell’Unione europea di esemplari di talune specie di flora e fauna selvatiche. Tale provvedimento, che abroga e sostituisce il Regolamento 888/2014, entrerà in vigore il 28 maggio 2015.

Le nuove misure adottate sono le seguenti:

  • Divieto di introduzione nella UE di esemplari del  genere  Scolymia spp. dal Tonga;
  • Soppressione del precedente divieto all’introduzione nell’Unione delle seguenti combinazioni specie/Paese:
    • Hippopotamus amphibius da Camerun, Gambia, Niger, Nigeria, Sierra Leone e Togo;
    • Crocodylus niloticus dal Madagascar;
    • Catalaphyllia jardinei, Euphyllia cristata, Plerogyra sinuosa, Plerogyra turbida, Eguchipsammia fistula, Heliofungia actiniformis, Hydnophora microconos, Blastomussa wellsi, Scolymia vitiensis e Trachyphyllia geoffroyi  dall'Indonesia.

 

  • Modifica del divieto di introdurre nell'Unione esemplari delle specie seguenti,    rendendolo applicabile unicamente ai coralli vivi, fatta eccezione per gli esemplari allevati in impianti di maricoltura su substrati artificiali:
    • Euphyllia divisa, Euphyllia fimbriata, Euphyllia paraancora, Euphyllia paradivisa e Euphyllia yaeyamaensis dall'Indonesia.

 

Le altre restrizioni all’importazione previste nel precedente regolamento 888/2014 restano invariate. 

IL DIRIGENTE
(Anna Flavia Pascarelli)


 




Questa pagina ti è stata utile?

NO