Cites - Comunicato per gli operatori n. 99 del 3 febbraio 2014 - Esportazioni di storione e di caviale - Codice di origine C

Prot.  n. 99                                                                                                    del 3 febbraio 2014
C I T E S
COMUNICATO PER GLI OPERATORI

ESPORTAZIONE DI STORIONI E DI CAVIALE – CODICE DI ORIGINE C
                     ___________________________________________________________________________

Si comunica, d’intesa con il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, autorità di gestione CITES principale in Italia, che al fine del rispetto del principio di tracciabilità e della dimostrazione della legale acquisizione di esemplari CITES prevista dal Regolamento del Consiglio 338/97, nonché dell’osservanza dell’articolo 54 del Regolamento della Commissione 865/2006, relativo ai criteri per il riconoscimento di un esemplare CITES quale nato e allevato in cattività e, pertanto, per l’attribuzione agli esemplari, parti e prodotti derivati del codice di origine C, la domanda di esportazione verso Paesi terzi di storioni o di caviale deve essere corredata di una autocertificazione dell’esportatore nella quale il legale rappresentante specifica, secondo la fattispecie:
- che gli storioni sono nati e allevati in cattività presso il proprio stabilimento “nel rispetto dell’articolo 54 del Regolamento 865/2006” (fattispecie che riguarda soprattutto ditte di produzione di caviale, provviste di strutture di acquacoltura, registrate ai sensi del DM del Ministero dell’Ambiente del 6 maggio 2008 relativo al sistema di marcatura dei contenitori primari e secondari di caviale e registrazione delle ditte che producono o riconfezionano caviale);
- che gli storioni sono stati acquistati presso la società X, la quale rende a sua volta una dichiarazione del legale rappresentante relativa alla vendita degli esemplari in questione e alla nascita e allevamento in cattività dei medesimi nel “rispetto dell’articolo 54 del Regolamento 865/2006”, e allega copia della fattura.
Analogamente, gli esportatori di caviale indicano nella propria dichiarazione da allegare alla domanda, se del caso, anche l’eventuale produttore di caviale (autorizzato ai sensi del predetto DM del Ministero dell’Ambiente del 6 maggio 2008) e allegano alla richiesta le dichiarazioni dei legali rappresentanti delle ditte coinvolte e la copia delle relative fatture.
Pertanto, in ogni operazione di esportazione di storioni e di caviale che ricomprenda più ditte, ciascuna di esse fornisce la propria dichiarazione e la copia della relativa fattura.
L’Ufficio resta a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti sulle domande di esportazione (ai numeri telefonici 06 5993-2238/2164/2253), mentre per approfondimenti relativi ai criteri fissati dall’articolo 54 del regolamento 865/2006 per il riconoscimento di nascita e allevamento in cattività di esemplari CITES ci si può rivolgere al Ministero dell’Ambiente – Direzione Generale Protezione Natura e Mare - Div. II (06 5722 8420/8407) e al Servizio CITES Centrale del Corpo Forestale dello Stato (06 4665 7227).
La normativa comunitaria è disponibile sul nostro sito www.mise.gov.it - sezione “Per il cittadino”.

 

      IL DIRIGENTE
(Simona Di Giuseppe)




Questa pagina ti è stata utile?

NO