Decreto 20 marzo 2017 - Bando reti di distribuzione elettriche Pon I&C 2014-2020

Lunedì, 20 Marzo 2017

Decreto del 20 marzo 2017 concernente il “Bando sulle infrastrutture elettriche per la realizzazione di reti intelligenti di distribuzione dell’energia (smart grid) nei territori delle Regioni meno sviluppate – Programma Operativo Nazionale “Imprese e Competitività” 2014-2020 FESR, ASSE IV, AZIONE 4.3.1.

Con decisione della Commissione europea C(2015) 4444 final, del 23 giugno 2015, è stato approvato il Programma Operativo Nazionale (PON) “Imprese e Competitività” 2014-2020 FESR (di seguito anche Programma).
Il Programma, finanziato con risorse comunitarie (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) e nazionali (Fondo di Rotazione - L. 183/1987) è rivolto alle cinque Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e prevede una serie di interventi a sostegno dell’innovazione, dello sviluppo dell’imprenditoria e dell’efficienza energetica.
In particolare, l’Asse IV del Programma prevede, tra le altre, le azioni 4.3.1 e 4.3.2, volte a realizzare reti intelligenti di distribuzione dell’energia (smart grids) e interventi sulle reti di trasmissione volti a incrementare direttamente la distribuzione di energia prodotta da fonti rinnovabili, nonché sistemi di storage dell’ energia prodotta da rinnovabili.
Sulla base di quanto disposto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 158 del 5 dicembre 2013 recante il “Regolamento di organizzazione del Ministero dello sviluppo economico” e, in particolare, l’articolo 16, comma 1, lettera n), il Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione Generale per gli incentivi alle imprese svolge le funzioni di Autorità di gestione del Programma.

Con Decreto del 23 ottobre 2015, il Direttore Generale del MiSE-DGMEREEN ha attribuito al Dirigente pro-tempore della Divisione VIII le funzioni di Organismo Intermedio (OI) del PON “Imprese e Competitività” 2014-2020 per la gestione e attuazione delle menzionate azioni 4.3.1 e 4.3.2 del Programma.

Con atto convenzionale sottoscritto il 15 febbraio 2016, ai sensi dell'articolo  123, paragrafo 6, del regolamento (UE) n. 1303/2013, tra la Divisione IV della  Direzione generale per gli incentivi alle imprese, in qualità di Autorità di Gestione (AdG) del PON e la Divisione VIII della Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l’efficienza energetica, il nucleare (DGMEREEN) del MiSE, sono state identificate e disciplinate le funzioni che l’AdG delega all’OI per la gestione e l’attuazione delle azioni 4.3.1 e 4.3.2, che prevedono una dotazione finanziaria pari a Euro 357.355.805,00 a valere sulle risorse dell’Asse IV del Programma e le attività di assistenza tecnica.

Il Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione, del 17 giugno 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 187 del 26 giugno 2014, dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato comune europeo, in applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea; in particolare, l’articolo 48 stabilisce le condizioni per ritenere compatibili con il mercato interno ed esenti dall’obbligo di notifica gli aiuti agli investimenti per le infrastrutture energetiche.

Il Ministro dello Sviluppo Economico, con decreto del 19 ottobre 2016, registrato alla Corte dei conti in data 24 novembre 2016, reg. prev. n. 2824, ha istituito un regime di aiuto in esenzione, ai sensi del citato Regolamento n. 651/2014, inerente gli investimenti per le infrastrutture elettriche, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana Serie Generale n. 5 del 7 gennaio 2017 e successivamente comunicato alla Commissione Europea.

Nell’ambito di tale cornice giuridica e normativa, la scrivente Divisione VIII, Organismo Intermedio del PON IC FESR 2014-2020, pubblica, in data odierna, in attuazione della citata azione 4.3.1 del programma, un bando per la selezione dei beneficiari di contributi per la realizzazione di reti intelligenti di distribuzione dell’energia (smart grid) nei territori delle Regioni meno sviluppate.

Il bando, per il quale si prevede una dotazione di 80 milioni di Euro, disciplina - coerentemente coi criteri di selezione del PON IC 2014-2020 e con quanto previsto dal Regolamento n. 651/2014 e dal regime di aiuto MISE del 19.10.2016 - i requisiti di accesso dei soggetti beneficiari, le condizioni di ammissibilità dei progetti, le spese ammissibili, la forma e l’intensità delle agevolazioni, nonché i termini e le modalità per la presentazione delle domande, i criteri di valutazione e le modalità per la concessione, erogazione e rendicontazione delle agevolazioni.

Il relativo decreto di impegno di spesa è stato registrato dall’Ufficio centrale di bilancio presso il MiSE in data 21 febbraio 2017, con numero 144, per il controllo preventivo di regolarità amministrativa e contabile ai sensi dell’art. 5 comma 2, lettera g bis) del Dlgs 30.06.2011 n. 123 e s.m.i e conformemente alla Circolare MEF RGS n. 8 del 19.02.2016.

Il decreto è stato registrato dalla Corte dei Conti il 4 aprile 2017. L’estratto del provvedimento è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, serie generale n.106, del 9 maggio 2017

I progetti devono essere presentati dal 15 al 30 giugno 2017 alla Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l’efficienza energetica, il nucleare - Divisione VIII

La presentazione dei progetti avverrà esclusivamente per via telematica attraverso la piattaforma informatica http://www.ponic.gov.it/DGMereen.Impresa/
Le credenziali di accesso potranno essere richieste tramite la piattaforma stessa, utilizzando la funzionalità dedicata.

Si precisa che la richiesta di rilascio delle credenziali dovrà essere effettuata per ogni progetto per cui si intende presentare domanda di finanziamento. (Es. Un concessionario che intende presentare domanda per 3 progetti dovrà effettuare, tramite piattaforma, 3 differenti richieste di rilascio).

Una volta effettuato l’accesso alla piattaforma informatica, per presentare la domanda di finanziamento, il concessionario dovrà compilare a video il format di domanda.
Per agevolarne la futura compilazione su piattaforma informatica, è possibile utilizzare il seguente facsimile come strumento di annotazione delle principali informazioni che saranno richieste.

Il facsimile non dovrà in alcun caso essere inviato al Ministero. Infatti il format di presentazione della domanda dovrà essere compilato solo ed esclusivamente a video direttamente nella specifica area riservata del sistema informatico.

Per assistenza e per approfondimenti su contenuti tecnici e aspetti procedurali inviare una e-mail a: dgmereen.ponic@mise.gov.it

 


  Decreto di nomina della Commissione (1 settembre 2017)


 

 

Ultimo aggiornamento 1 settembre 2017

 


Questa pagina ti è stata utile?

NO