Riunito al MiSE il tavolo su Tecnologie Diesel del gruppo Bosch

Giovedì, 27 Giugno 2019

Sorial: "Il piano di investimenti deve garantire sia i livelli occupazionali che produttivi”

Immagine decorativa

Al MiSE si è riunito oggi il tavolo sul sito produttivo di Tecnologie Diesel di Modugno (Bari) del gruppo Bosch. All’incontro, presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, hanno partecipato l’azienda, Invitalia, gli enti locali e i sindacati.

In apertura di riunione l’azienda, pur confermando le criticità della produzione legate al trend di discesa delle quote di mercato delle auto diesel, ha informato che è stato avviato il piano di investimenti di circa 40 milioni di euro nei prossimi anni.

Il piano prevede nuove produzioni nell’ambito dei motori a benzina e in settori diversi dall’automotive, come le e-bike. Tutto ciò dovrebbe consentire di ridurre il numero di esuberi previsti entro il 2022.

Il Vice Capo di Gabrinetto Sorial ha sottolineato che “il piano di investimenti necessita di essere sostenibile nel breve e nel lungo periodo, garantendo sia i livelli occupazionali che produttivi. La diversificazione delle produzioni previste per il sito pugliese deve tener conto del globale processo di trasformazione in atto nell’intero settore automotive. Il Ministero è pronto a definire insieme alle parti interessate un contratto di sviluppo che supporti il rilancio del sito di Modugno. Rilancio che deve poter contare sul trasferimento di alcune linee produttive ora realizzate dal gruppo Bosch all’estero presso l’azienda italiana."



Questa pagina ti è stata utile?

NO