Riunito il tavolo su Piaggio: firmati e finanziati i primi contratti

Giovedì, 20 Giugno 2019

Sorial: “Il Governo sta dimostrando con i fatti di credere in questa azienda”

Immagine decorativa

Si è svolto oggi al MiSE il tavolo su Piaggio Aero S.p.A., attualmente in amministrazione straordinaria. All’incontro, presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, dal Consigliere del Ministro per la Sicurezza Carmine America e dal Sottosegretario Davide Crippa, hanno partecipato i rappresentanti del Ministero della Difesa, il Commissario straordinario e i sindacati.

Durante l’incontro, il Ministero della Difesa ha confermato gli impegni sulle commesse, formalizzati anche nel nuovo DPP con stanziamenti previsti fino al 2032, per un importo complessivo di circa 700 milioni di euro. In particolare, sono già stati firmati e finanziati due contratti del valore complessivo di 33 milioni di euro per commesse relative alla manutenzione di aeromobili in uso alle Forze Armate ed è stato confermato l'impegno a chiudere entro la fine del mese di giugno due ulteriori contratti del valore complessivo di 167 milioni di euro. Il MiSE ed il Ministero della Difesa hanno anche confermato la definizione entro il 16 giugno dell'unica Esigenza Operativa da parte dello Stato Maggiore della Difesa per l'acquisizione di nuovi velivoli P.180 e per l'ammodernamento di quelli esistenti. Tale Esigenza Operariva porterà alla chiusura entro la fine dell'anno di ulteriori contratti per il valore complessivo di 260 milioni di euro.

Inoltre, è stato confermato l'impegno a chiudere entro la prima decade di luglio l'iter parlamentare relativo al Decreto di finanziamento del programma P.1HH, che porterà alla certificazione e all'acquisizione di almeno un sistema, quale test-bed, per un investimento complessivo di 160 milioni di euro.
Ciò consentirà all’azienda di rientrare nell’attività di progettazione di sistemi a livello europeo nell’ambito del programma MALE(2020-2025) e preservare il know how aziendale.

Il Commissario straordinario ha informato inoltre che sono pervenute, da investitori industriali e finanziari, italiani e internazionali, circa 40 manifestazioni di interesse non vincolanti per l’acquisto di tutto o parte dell’intero complesso aziendale. E’ stato ribadito che l’obiettivo, in vista della prossima pubblicazione del bando di cessione vincolante, è quello di verificare la fattibilità della cessione dell’intero perimetro aziendale, anche in conseguenza della riacquisita operatività e appetibilità sul mercato dell’azienda.

La riacquisita operatività dell’azienda, grazie all’assegnazione delle prime commesse, ha consentito di ricorrere in misura minore alla cassa integrazione per i lavoratori rispetto a quanto preventivato inizialmente.

Il Vice Capo di Gabinetto Sorial ha dichiarato: “Il Governo sta dimostrando con i fatti, mettendo in campo energie e risorse, di credere in questa azienda, con un piano ben definito di lungo periodo che sta permettendo il riavvio della catena produttiva con un primo riassorbimento dei lavoratori. Siamo consapevole che questo non basta, ma siamo di fronte a un primo segnale che ci indica che stiamo percorrendo la giusta direzione. Grazie alle ulteriori commesse che presto arriveranno, il Commissario potrà lavorare a garantire la stabilità finanziaria e produttiva di Piaggio Aerospace. E’ questa una premessa fondamentale per rilanciare l’azienda nella sua interezza e per procedere al progressivo riassorbimento di tutti i lavoratori dalla cassa integrazione".



Questa pagina ti è stata utile?

NO