Al via la nuova politica industriale per il settore aeronautico

Giovedì, 21 Febbraio 2019

Gli investimenti voluti dal Ministro Di Maio superano il miliardo di Euro

Il Ministro Di Maio

Con la firma del Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio del decreto che finanzia l’industria aeronautica, previsto dalla Legge 808 del 1985, si avvia il nuovo piano di interventi per lo sviluppo e la crescita di competitività delle industrie del settore.

Sono infatti previsti investimenti che superano il miliardo di euro da impiegare per il finanziamento di progetti presentati da PMI e grandi imprese, con l’obiettivo prioritario di supportare quelli più innovativi.

Le risorse investite e l’attenzione nel valorizzare le eccellenze del settore aeronautico del nostro Paese rappresentano le linee guida dell’azione portata avanti dal Ministro Di Maio, che ha l’obiettivo di potenziare lo sviluppo di tecnologie innovative e avviare, anche in questo campo strategico, una nuova politica industriale.

Il provvedimento introduce, tra l’altro, un regime più agevolativo rispetto a quelli precedentemente adottati a favore delle PMI e supporta il raggruppamento tra imprese per la presentazione di progetti congiunti, prevedendo un coinvolgimento diretto delle realtà più piccole.

Per la prima volta, dall’entrata in vigore della Legge 808 nel 1985, viene inoltre introdotta la possibilità di revoca dei finanziamenti nel caso di trasferimento all’estero dell’impresa beneficiaria.

Dopo la firma di questo decreto e in vista dell’emanazione di un ulteriore nuovo provvedimento relativo ai progetti di ricerca e sviluppo nel settore aerospaziale essenziali per la sicurezza nazionale, il Ministro Di Maio convocherà nei prossimi giorni al MiSE il tavolo per l’industria aeronautica con le imprese e le rappresentanze del settore, al fine di avviare un’interlocuzione utile a definire le priorità degli interventi e la destinazione delle relative risorse.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO