Giornata della prevenzione della corruzione e della trasparenza

Venerdì, 28 Aprile 2017

 Si è tenuta il 27 aprile la Giornata della prevenzione della corruzione e della trasparenza organizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico.

In apertura dell’incontro, il Segretario Generale del Ministero, Andrea Napoletano, ha presentato il Registro della Trasparenza che, monitorando gli incontri tra i portatori di interessi ed i vertici politico-amministrativi del Ministero, costituisce uno strumento innovativo nel panorama italiano delle Amministrazioni Pubbliche.

Ha fatto seguito la “lectio magistralis” di Ida Nicotra, Professoressa Ordinario di Diritto Costituzionale nell’Università di Catania e componente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, dal titolo “Cultura della trasparenza e politiche anticorruzione”, che ha illustrato l’evoluzione dei principi riformatori del legislatore in tema di trasparenza e accesso generalizzato ai documenti, informazioni e dati in possesso delle P.A.

La Dirigente Generale e Responsabile per la trasparenza del Ministero, Mirella Ferlazzo, è intervenuta presentando il FOIA (Freedom of Information Act) e lo stato di attuazione del d.lgs. 97/2016 all’interno della organizzazione ministeriale.

Il Dirigente Generale e Responsabile per la prevenzione della corruzione Ministero, Pietro Celi, ha presentato il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2017-2019, con particolare riferimento alle misure attuate ed a quelle auspicabili.

 Sono intervenuti, quindi, il prof. Giovanni Guzzetta (Professore ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico nell’Università di Roma Tor Vergata e Direttore del Master di II livello in Processi decisionali, lobbying e disciplina anticorruzione in Italia e in Europa), su “Rappresentanza degli interessi tra processi decisionali e normativa anticorruzione” ed il prof. Giuseppe Acocella (Professore ordinario di Filosofia del diritto e Teoria generale del diritto nell’Università di Napoli Federico II e Direttore OSLE - Osservatorio sulla legalità dell’Istituto S. Pio V di Roma) con l’intervento dal titolo “La corruzione sfida all'esercizio della sovranità democratica nell'età della crisi dello Stato di diritto”.

L'iniziativa ha inteso perseguire finalità di sensibilizzazione, informazione, partecipazione degli stakeholder esterni ed interni del Ministero. In questo senso essa rientra nel novero delle azioni che stanno consentendo al Ministero di maturare consapevolezza e conoscenza nella importante e dinamica materia su prevenzione della corruzione e trasparenza.


Questa pagina ti è stata utile?

NO