Acciaio - comunicato del 21 luglio 2016

COMUNICATO AGLI OPERATORI

Prot. N. 29115                                                                               del 21 luglio 2016

 

Con riferimento all’applicazione del Regolamento di esecuzione (UE) 2016/670 che introduce una vigilanza unionale preventiva sulle importazioni di determinati prodotti siderurgici originari di alcuni paesi terzi si dispone quanto segue:

 

  1. Documenti in copia:  le prove commerciali dell’intenzione di importare, quali il contratto di vendita o di acquisto o la fattura pro forma, possono essere presentate all’Autorità competente in copia;

  2. Orario di ricevimento degli operatori e dei procuratori: gli operatori e i procuratori possono avere accesso e ricevimento tutti i giorni e negli stessi orari in cui è attivo l’ufficio UASC presso la Sede ministeriale di Viale Boston 25, Roma;

  3. Procure speciali: le procure speciali possono essere redatte su carta intestata dell’impresa con firma del legale rappresentante dell’impresa stessa e corredata da una copia fotostatica del suo documento d’identità;

  4. Indicazione dogana sul documento di vigilanza: nella casella 3 del documento di vigilanza deve essere sempre indicata una dogana di importazione dell’UE;

  5. Autocertificazioni: le autocertificazioni che dichiarano la conformità delle copie dei documenti presentati possono essere trasmesse in carta semplice corredate dalla copia di un documento di identità del dichiarante. Resta fermo l’obbligo previsto dall’art. 2 comma 8 del regolamento 2016/670 : “Tutti i documenti e i giustificativi devono comunque essere messi a disposizione delle autorità competenti su richiesta”.

Precedenti comunicati agli operatori pubblicati sulla pagina web di questo Ministero sono da considerarsi soppressi nelle parti non conformi alle presenti istruzioni.




Questa pagina ti è stata utile?

NO