Sbloccati i contributi 2010 alle televisioni locali

Mercoledì, 23 Luglio 2014

Giacomelli: "Un sostegno a un settore in difficoltà, ma i criteri dei finanziamenti cambieranno per premiare i veri editori".

“Con questa firma abbiamo sbloccato i contributi alle tv locali, consapevoli delle gravi difficoltà che il settore sta vivendo. Ma già da quest’anno i criteri di accesso ai finanziamenti cambieranno e premieranno la capacità di impresa solo di chi intende fare sul serio l’editore”. 

Così il sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli commenta la firma al decreto ministeriale che sblocca il pagamento dell’integrazione dei contributi per le emittenti televisive locali relativi al 2010 per un importo complessivo di 12.745.588,50 euro. Si tratta della terza tranche dell’integrazione da 50 milioni di euro decisa dalla Finanziaria del 2010.

I 12.745.588,50 euro saranno così ripartiti a livello regionale:

  • Abruzzo 167.491,69 euro,
  • Basilicata 15.759,42,
  • Bolzano 19.548,04,
  • Calabria 338.043,90,
  • Campania 1.282.542,78,
  • Emilia Romagna 747.587,56,
  • Friuli Venezia Giulia 276.841,67,
  • Lazio 772.022,59,
  • Liguria 338.994,31,
  • Lombardia 1.857.713,28,
  • Marche 134.595,
  • Molise 119.772,92,
  • Piemonte 847.957,11,
  • Puglia 1.579.633,27,
  • Sardegna 356.811,53,
  • Sicilia 1.343.432,61,
  • Toscana 648.650,79,
  • Trento 85.961,90,
  • Umbria 135.309,68,
  • Valle d’Aosta 6.806,98,
  • Veneto 1.670.110,93.

Per maggiori informazioni

Decreto 22 luglio 2014 (pdf, 285 kb)

Ultimo aggiornamento: 15 settembre 2014



Questa pagina ti è stata utile?

NO