Energia, Zanonato incontra il Ministro israeliano Shalom

Gas e innovazione tecnologica al centro della collaborazione

Roma, 9 settembre 201 3 - Lo sviluppo della cooperazione tra Italia e Israele nel settore energetico e in particolare del gas, ma anche il proseguimento della collaborazione nel campo dell’innovazione tecnologica e della ricerca, sono stati i temi al centro di un bilaterale tra il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato e il Ministro dell’Energia e dell’Acqua Silvan Shalom.

Nel corso dell’incontro, che si è svolto oggi a Roma presso il Dicastero di Via Veneto, il Ministro Zanonato ha prospettato al Ministro Shalom il ruolo di “ponte energetico” verso l’Europa che l’Italia potrebbe rivestire nei confronti di Israele, oltre a quello di potenziale acquirente di gas.

Le ricerche intraprese dal governo israeliano nelle aree marine di sua giurisdizione hanno infatti consentito recentemente il rinvenimento di rilevanti giacimenti di gas naturale che potrebbero rivoluzionare il proprio stato di approvvigionamento energetico ed avere riflessi importanti nel delicato quadro geopolitico del Medio Oriente.

Shalom ha manifestato a Zanonato l’interesse di Israele ad esplorare tutte le possibili modalità di esportazione del gas, a partire dall’opzione di un gasdotto connesso con il  Corridoio  Sud e con TAP.

Durante il colloquio, che ha delineato anche le basi del prossimo vertice bilaterale italo-israeliano in programma a Torino il 2 dicembre, è stato inoltre ricordato come negli ultimi anni siano cresciute le occasioni di collaborazione tra i due Paesi  nei settori dell’innovazione, della ricerca e dello sviluppo industriale.

L’Italia guarda infatti ad Israele come a una sorta di  Silicon Valley del Mediterraneo, come dimostrano i progetti avviati a seguito di precedenti intese siglate nel 2002 e nel 2012: una partnership nel settore tecnologico che finanzia due bandi all’anno di tipo accademico e industriale per Università e Centri di ricerca, e un gruppo di lavoro congiunto sul fronte delle start-up  innovative e dell’industria high-tech.



Questa pagina ti è stata utile?

NO