Verbale di riunione - Astaldi (13 dicembre 2018)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Astaldi S.p.A.
Settore: Edilizia
Data: 13 dicembre 2018

In data 13 dicembre 2018 si è tenuto un incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico il tavolo riguardante il Gruppo Astaldi S.p.A. La riunione era presieduta da Giampietro Castano Responsabile della Struttura per la crisi d’impresa del MiSE. Erano presenti Chiara Cherubini del MiSE. Per Astaldi S.p.A. erano presenti l’Amministratore Delegato Filippo Stinellis e il Direttore del personale Mario D’Angelo. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali e territoriali di Feneal–Uil, Filca-Cisl e Fillea–Cgil, unitamente alle RSA.

Il dott. Castano ha aperto il primo incontro del tavolo di confronto fra le parti riguardante il Gruppo Astaldi ricordando che l’azienda ha presentato in data 28 settembre scorso istanza ex art. 161 L.F. presso il Tribunale di Roma che, ammettendo la procedura di concordato con riserva il 17 ottobre scorso, ha nominato i commissari giudiziali.

Il dott. Stinellis ha evidenziato la congiuntura sfavorevole e la crisi finanziaria che ha determinato un rallentamento delle attività, motivazioni che hanno indotto l’azienda a chiedere l’aperura della procedura concordataria. Ha poi comunicato che il Tribunale di Roma ha concesso la proroga di 60 giorni per il deposito del piano concordatario che verrà pertanto presentato a febbraio e che avrà come obiettivo primario la preservazione delle attività in portafoglio e del perimetro aziendale.

Le Organizzazioni Sindacali hanno ringraziato il MiSE per la tempestiva convocazione del tavolo ricordando che la crisi del Gruppo Astaldi si inserisce tra le altre crisi del settore delle costruzioni che si trova ad affrontare una fase congiunturale di forte sofferenza. Il Gruppo Astaldi è uno dei più importanti del settore con un numero di addetti considerevole, tra dipendenti diretti e società partecipate e consortili, e una importante presenza all’estero. Auspicando una soluzione della crisi che altrimenti potrebbe avere gravi ripercussioni sociali, hanno chiesto al MiSE il monitoraggio per il tramite del tavolo di confronto tra le parti.

Il tavolo ministeriale sarà riconvocato prima della presentazione del piano concordatario da parte del Gruppo Astaldi.



Questa pagina ti è stata utile?

NO