Verbale di riunione - Jabil Italia (17 ottobre 2019)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Jabil Italia
Settore: Elettronica
Data: 17 Ottobre 2019

Il 17 Ottobre presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è tenuto un tavolo avente ad oggetto il sito di Marcianise della società Jabil Italia. L’incontro era presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, erano presenti il Sottosegretario Alessandra Todde, Chiara Cherubini della Struttura di Crisi d’Impresa, l’Assessore al Lavoro Sonia Palmeri per la Regione Campania, per Jabil Clemente Cillo, Antonio Palumbo, Marco De Stasio, Davide Malacalza, Letizia Zingoni, Lorenzo Chiello per Confindustria Caserta e le segreterie nazionali e territoriali di Failms, Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm Uil, Ugl Metalmeccanici, unitamente alla RSU.
L’Ing. Sorial ha aperto la riunione ricordando che nel corso dell’incontro del 27 giugno u.s. presso il Ministero dello Sviluppo Economico era stata concordata una proroga dei termini della procedura -- aperta il 24 giugno u.s. per 350 addetti ed era stato avviato il confronto tra le parti. Ha quindi dato la parola all’azienda per la presentazione del piano industriale.
I rappresentanti dell’azienda hanno preliminarmente illustrato il mercato di riferimento, il posizionamento strategico delle produzioni italiane e le proiezioni per il futuro. L’azienda implementerà le proprie produzioni prevedendo anche hardware e software per la gestione di sistemi anche per il settore automotive. Inoltre verranno sviluppati diversi progetti di ricerca e sviluppo in collaborazione con centri di ricerca, università e start up. Si prevede una crescita del portafoglio clienti che oggi comprende, tra gli altri, Leonardo, Pirelli, Enel, Nespresso, Technogym, Sm Optics e Sirti. Le proiezioni fanno prevedere un aumento fatturato e della quota di mercato nei prossimi due anni a valle del processo di ristrutturazione in corso.
Sono stati illustrati inoltre i progetti di una ventina di aziende nell’area del sito di Marcianise disposte a riassorbire un numero di addetti che coprirebbe il numero di esuberi dichiarati da Jabil. Spiegando che l’azienda considera il processo di reimpiego indispensabile per la gestione degli esuberi, i rappresentanti aziendali hanno ricordato che coloro che verranno ricollocati potranno beneficiare di un bonus e che transiteranno in continuità contrattuale, mentre a coloro che lasceranno l’azienda volontariamente verrà riconosciuto un incentivo economico. Hanno inoltre ribadito la volontà di condividere tutti i passaggi del processo di ricollocazione e che l’azienda si impegna a non effettuare risoluzioni unilaterali durante il periodo dell’attuale CIGS.

L’Ing. Sorial ha chiesto come si conciliano le dichiarazioni di aumento delle attività con la dichiarazione di 350 esuberi.
Le OO.SS. hanno dichiarato la necessità di chiudere la procedura di licenziamento per un confronto proficuo tra le parti. Hanno inoltre rilevato la necessità di maggiori dettagli sulle condizioni e sui tempi di passaggio dei lavoratori e sulla stabilità finanziaria e industriale delle aziende che li riassorbirebbero.
L’Assessore Palmeri ha sottolineato l’importanza di una analisi di dettaglio della solidità industriale e finanziaria delle imprese individuate da Jabil per il riassorbimento degli esuberi.
L’ing. Sorial ha concluso l’incontro ribadendo la necessità di approfondire le tempistiche del piano di ricollocamento nonché le prospettive industriali e finanziarie delle aziende individuate. Ha invitato le parti a riprendere il confronto in sede territoriale e a fare tutti i necessari approfondimenti segnalando che saranno avviati anche una serie di incontri tecnici in sede istituzionale.



Questa pagina ti è stata utile?

NO