Verbale di riunione del 22 febbraio 2019 - Tecnis

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Tecnis in A.S.
Occupati: 200
Settore: Edilizia
Data: 22 febbraio 2019

Il 22 febbraio 2019 si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico l’incontro riguardante la società Tecnis in amministrazione straordinaria. Erano presenti Chiara Cherubini e Cristina Reali del Ministero dello Sviluppo Economico, il Commissario Straordinario Saverio Ruperto, le segreterie nazionali e territoriali di FILLEA-CGIL, FILCA-CISL, FENEAL-UIL, unitamente alle RSA.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha precisato che l’incontro è stato convocato per avere un aggiornamento sull’andamento e le tempistiche di cessione dopo la recentissima aggiudicazione provvisoria all’offerta della società Pessina Costruzioni S.p.A. che riguarda tutto il perimetro aziendale.

Il Prof. Ruperto ha spiegato che l’offerta della società Pessina, come anche tutte le altre offerte pervenute, era subordinata al trasferimento delle quote da parte delle società in bonis legate ad alcune commesse di Tecnis in quanto il bando di cessione comprende solamente le quote che fanno parte del perimetro Tecnis. Sono in corso le interlocuzioni con le società suddette e una volta concluse, qualora l’aggiudicatario decidesse di andare avanti nella procedura di acquisizione, verrà successivamente recepito il parere del Comitato di Sorveglianza e la cessione sarà sottoposta all’autorizzazione del MiSE.

Il prof. Ruperto ha precisato che la valutazione delle offerte pervenute è stata fatta tenendo conto del piano industriale ed occupazionale. Per quanto riguarda il piano industriale della società Pessina, è previsto uno sviluppo successivo in diversi settori afferenti a quello attuale di Tecnis per l’implementazione del quale ci sarà l’assunzione di circa 133 nuovi addetti di cui 53 a Catania, oltre al riassorbimento di tutti gli attuali addetti.

Per quanto riguarda la corresponsione degli arretrati maturati prima dell’inizio della procedura, il Prof. Ruperto ha precisato che, dalle ultime analisi contabili, risulta che con l’offerta della società Pessina sarà possibile soddisfare anche i crediti privilegiati dei dipendenti che vantano degli arretrati.

Le OO.SS. hanno preso atto positivamente dell’impegno di soddisfare le spettanze arretrate e hanno espresso l’auspicio che la cessione possa avvenire in tempi rapidi, con lo sviluppo del piano industriale previsto, affinchè non ci siano ritardi che possano compromettere la prosecuzione delle attività nei cantieri avviate e da avviare.

Il Ministero dello Sviluppo Economico seguirà le tappe di cessione e riconvocherà il tavolo di confronto a breve.



Questa pagina ti è stata utile?

NO