Verbale di riunione del 18 febbraio 2019 - Treofan Italy

Il 18 febbraio 2019 si è svolta una riunione riguardante la società Treofan Italy S.p.A. L’incontro era presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial. Hanno partecipato l’Assessore al Lavoro della Regione Campania Sonia Palmeri, Gennaro Caiazzo e Rosa Sciotto per la Regione Campania, Mauro Andrielli, Dirigente del Servizio Politiche industriali e competitività del sistema produttivo della Regione Umbria, Elisabetta Biancolillo Dirigente della Task Force Occupazione della Regione Puglia, Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, l’Amministratore Delegato di Jindal Films Europe Manfred Kaufmann in collegamento Videoconferenza, il responsabile HR di Treofan Europe Thomas Stroh, il CFO di Treofan Europe Deepak Jain, il responsabile degli affari legali di Treofan Europe avv. Andrea Marcovecchio, il Responsabile HR di Treofan Italy Mario Filera, assistiti dall’avvocato Rosario Salonia, dal consulente Daniele Rossi e da Giuseppe Baselice di Confindustria Salerno. Hanno inoltre partecipato le segreterie nazionali e territoriali di Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil e UGL Chimici, unitamente alle RSU.

In apertura l’Ing. Sorial ha ricordato che nel corso del precedente incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico l’azienda si era impegnata a fornire un resoconto dettagliato dell’andamento di tutti i siti Treofan in Europa, unitamente ad un quadro dell’assetto societario integrato di tutte le società dei Gruppi Treofan e Jindal. L’azienda si era inoltre impegnata a presentare un piano industriale di lungo periodo.

Mr. Kaufmann e Jain hanno confermato che la decisione aziendale è quella di chiudere il sito di Battipaglia. Hanno inoltre confermato che verranno mantenuti gli stessi livelli di occupazione a Terni, compatibilmente con le condizioni di mercato, e che a Brindisi verranno incrementati. Hanno precisato che gli impianti di Terni e Brindisi verranno ottimizzati attraverso investimenti da attuarsi nei prossimi tre anni e che le produzioni saranno sempre più concentrate verso prodotti non di base ma specializzati e a maggiore valore aggiunto, per evitare le perdite subite negli ultimi due anni causate dalla scarsa competitività sul mercato europeo.

Dal quadro dell’assetto societario che hanno presentato, infine, è emerso che il Gruppo Treofan e la società Jindal Films Europe Brindisi S.r.l. sono controllate entrambe dalla stessa società JPF Dutch B.V.

Le Organizzazioni sindacali hanno contestato i dati presentati dall'azienda dai quali emergerebbero le perdite degli ultimi anni degli stabilimenti italiani. Hanno inoltre ricordato che sia il Gruppo Treofan sia il Gruppo Jindal hanno utilizzato fondi pubblici negli ultimi anni.

Hanno sottolineato che la chiusura di Battipaglia non è accettabile e inoltre che il quadro fornito sul futuro dello stabilimento di Terni non è sufficiente. E’ necessario un piano industriale più dettagliato con l’indicazione degli investimenti che serviranno per innovare gli impianti. Hanno, ancora una volta, lamentato la mancata presenza di persona dell’Amministratore Delegato al tavolo ministeriale in quanto collegato solamente in videoconferenza.

L’Assessore Palmeri ha condannato la decisione di chiudere lo stabilimento di Battipaglia e chiesto di rivederla. Ha confermato che il progetto per l’innovazione del sito Treofan a Battipaglia era stato valutato positivamente ed era già stato definito un contributo a fondo perduto per realizzarlo, sottolineando che la società non presentava perdite al momento della presentazione della domanda per il sostegno agli investimenti. Ha concluso rimarcando che il sito offre buone potenzialità di sviluppo e implementazione.

La dott.ssa Biancolillo si è associata alla richiesta dell’assessore Palmeri di rivedere la decisione di chiusura di Battipaglia ed ha precisato che se verrà confermata sarà necessario effettuare ulteriori verifiche riguardo al sostegno agli investimenti concessi alla Jindal Films Europe Brindisi S.r.l. alla luce dei legami societari emersi con il Gruppo Treofan e la controllante JPF Dutch B.V.

Il dott. Andrielli ha confermato che il quadro descritto di phasing out dalle produzioni attuali di Terni è poco rassicurante, soprattutto a fronte della scarsità degli investimenti descritti che sono previsti nei prossimi tre anni ed ha invitato l’azienda a rivedere il piano industriale.

L’Ing. Sorial ha ribadito che il Governo e le istituzioni presenti, unitamente alla parti sociali, non accettano la decisione di chiudere lo stabilimento di Battipaglia e chiedono alla proprietà di rivederla.

Ha chiesto alla società di conferire un mandato ad un advisor per verificare diverse opzioni per mantenere le attività a Battipaglia e di darne comunicazione pubblica a tutte le parti presenti al tavolo.

L’azienda ha accolto l’invito del Governo e si è impegnata a nominare un advisor.

L’Ing. Sorial ha concluso la riunione precisando che il tavolo di confronto ministeriale verrà riconvocato a breve e nel frattempo il Governo manterrà le interlocuzioni con l’azienda per verificare il percorso concordato.



Questa pagina ti è stata utile?

NO