Verbale di riunione del 12 febbraio 2019 - Distribuzione Cambria

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Distribuzione Cambria S.r.l.
Addetti: 595
Settore: GDO
Data: 12 febbraio 2019

Il giorno 12 febbraio 2019 si è svolta presso il Ministero dello Sviluppo Economico una riunione riguardante la società Distribuzione Cambria S.r.l.. Erano presenti Chiara Cherubini Ministero del Ministero dello Sviluppo Economico, Antonio Dattilo della Regione Calabria e le segreterie nazionali e territoriali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil e Ugl Terziario.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha aperto l’incontro prendendo atto dell’assenza dell’azienda e tuttavia ricordando che il tavolo di confronto tra le parti è stato convocato affinché l’azienda fornisse un aggiornamento sul piano di risanamento e sulle prospettive industriali ed occupazionali, secondo anche quanto previsto nel verbale di accordo siglato presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali il 14 gennaio 2019, a seguito del confronto per la richiesta di CIGS per crisi aziendale. Ha sottolineato la necessità di riconvocare a breve un tavolo di confronto presso il MiSE alla presenza dell’azienda per avere aggiornamenti sull’andamento del piano industriale ed occupazionale.

Le Organizzazioni Sindacali hanno preso atto negativamente dell’assenza dell’azienda alla riunione. Hanno denunciato la mancanza di trasparenza nelle relazioni sindacali e anche l’assenza di informazioni circa il futuro occupazionale degli addetti e le spettanze arretrate. Hanno inoltre sottolineato la necessità di conoscere il piano di ristrutturazione aziendale, anche per chiarire la richiesta di sottoscrizione preventiva di verbali di conciliazione da parte di Cambria.
La OO.SS. hanno congiuntamente chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico di riconvocare a breve il tavolo di confronto e di convocare in quell’occasione anche la società SMA, in quanto principale creditore dell’azienda e con il quale sono in corso trattative per la rinegoziane del debito.

L’architetto Dattilo ha manifestato la solidarietà delle istituzioni regionali agli addetti, ribadito la necessità di maggiore trasparenza da parte dell’azienda verso le istituzioni e dichiarato la disponibilità ad intervenire a loro supporto, congiuntamente con il MiSE.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha accolto la richiesta di coinvolgere l’azienda SMA al prossimo tavolo di confronto tra le parti che verrà riconvocato entro pochi giorni.



Questa pagina ti è stata utile?

NO