Verbale di riunione - Ledvance

Martedì, 19 Febbraio 2019

Il 13 febbraio 2019 si è svolta la riunione riguardante gli stabilimenti italiani della multinazionale Ledvance. Erano presenti Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Stefano Basile, componente della Task force occupazione della Regione Puglia Ledvance erano presenti Horst Rosenmueller responsabile Global Manufacturing, Jean-Marc Vogel Managing Director Western Europe di Ledvance GmbH, Oliver Vogler, Corporate Development di Ledvance GmbH, Francesco Cipriani responsabile HR di Ledvance S.p.A., assistiti da Serena Facello di Assovetro e da Giuseppe Bisceglie di Confindustria Bari. Era presente Gerry Van Der Sluys, Managind Director della società Business Creation Investments AG (BCI). Erano presenti le segreterie nazionali e territoriali di Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil e UGL chimici.

In apertura il Ministero dello Sviluppo Economico ha richiamato l’ultima riunione del tavolo tecnico ministeriale in cui i rappresentanti della proprietà avevano dichiarato che a seguito della riorganizzazione della multinazionale a livello globale sarebbe stata presa in considerazione la cessione del sito produttivo di Bari, pur confermando sia la permanenza degli uffici commerciali a Milano, sia quella del plant di Bari per un periodo di transizione di due anni.

Mr. Voglel ha precisato che pochi giorni prima dell’incontro presso il MiSE, il 9 febbraio u.s. è stato siglato un preliminare a seguito della decisone della proprietà di reindustrializzare lo stabilimento di Bari cedendo ad un investitore che ne riconvertisse le attività salvaguardando l’occupazione delle maestranze. Le attuali attività, gli addetti e il plant di Ledvance-Bari verranno trasferite a una new-co appositamente costituita e successivamente passeranno sotto il controllo del nuovo acquirente. Entro i prossimi due mesi si dovrebbe arrivare alla finalizzazione del closing. Le produzioni continueranno fino a tutto il 2019 e al 2020 grazie ad un contratto di fornitura con il nuovo investitore che garantirà ordinativi di lampade per il valore di almeno 35 milioni di euro

Mr. Van Der Sluys ha spiegato che BCI riconvertirà lo stabilimento di Bari su produzioni innovative ad alto valore aggiunto e contenuto tecnologico nel campo dello stoccaggio dell’energia, della produzione e del riciclo delle batterie, nonchè della produzione di dispositivi per l’illuminazione non collegati alla rete elettrica. Ha confermato l’impegno a prorogare l’attuale contratto di fornitura Osram. Ha inoltre confermato l’impegno a mantenere inalterati i livelli occupazionali e ad iniziare dei percorsi formativi per il personale che passerà in forza alla nuova società con i trattamenti economico-normativi in essere.

Le Organizzazioni sindacali hanno preso atto dell’avio del processo di cessione specificando tuttavia che è necessario avere visibilità sulla tempistica delle processo di integrazione delle vecchie produzioni con le nuove produzioni e del piano industriale del nuovo acquirente, che dovrà essere sostanziato e dettagliato per quanto riguarda i piani produttivi, i volumi e gli investimenti, sia durante il periodo di transizione, sia per il periodo successivo alla riconversione. Hanno inoltre chiesto il coivolgimento delle istituzioni nel monitoraggio della cessione e della riconversione.

Il Dott. Basile ha confermato l’impegno della Regione Puglia ad incontrare il nuovo investitore per definire le misure disponibili a supporto del progetto di riconversione.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha preso atto positivamente dell’avviato percorso di cessione dello stabilimento di Bari e il progetto di riconvertirne le attività in produzioni innovative, mantenendo un livello di volumi sufficiente a garantire il pieno impiego di tutti gli addetti fino al 2020 e prevedendo successivamente il loro passaggio alla nuova proprietà in continuità.
Ha confermato che nei prossimi giorni verrà avviato un percorso di consulenza tecnica con il Ministero dello Sviluppo Economico e il nuovo investitore per definire gli strumenti disponibili al sostegno degli investimenti per la realizzazione del progetto di innovazione.
Il prossimo incontro del tavolo di confronto ministeriale si terrà il 16 aprile p.v. per monitorare tutti i passaggi della cessione.



Questa pagina ti è stata utile?

NO