Verbale di incontro - Micron

In data 10 dicembre 2018 si è tenuto un incontro relativo alla situazione di Micron. Alla riunione presieduta dal Vice Capo di Gabinetto Ing. Sorial e dal Dr. Castano Resp. UGV del Mise, hanno partecipato i Rappresentati dell’Azienda Micron, Dr. Bellini, Ing. Credidio, Dr. Corradi, Avv. Riva, Avv. Baldisserra e Dr. Iozzia, oltre alle OOSS Nazionali e Territoriali FIOM, FIM, UILM nonché le RSU.


In apertura di riunione i rappresentanti aziendali hanno chiarito che erano circolate richieste di notizie sulle prospettive del sito di Catania. Il Dr. Bellini ha confermato che le scorse settimane sono state impegnative, ma hanno prodotto un risultato molto importante che Micron valuta molto positivamente. Questo è stato possibile grazie ad un’opera di grossa di mediazione da parte del Governo e del Mise, di Micron ma anche di STM e dei dipendenti che hanno manifestato competenze e un atteggiamento molto responsabile.

Nel dettaglio, l’esigenza è stata dettata dalla creazione di Centri di Eccellenza in Paesi Asiatici e Stati Uniti che hanno portato alla razionalizzazione di quelli esistenti in tutto il Mondo. Vorremmo fare anche presente che la decisione a livello di Gruppo è stata irrevocabile, quindi anche considerando gli interventi portati avanti dal Governo ed in particolare dal Mise, e per questo un ringraziamento particolare al Dr. Castano ed all’
Ing. Sorial, bisogna evidenziare il grande impegno del “management” italiano per fare passare il progetto al proprio interno evitando così ben comprensibili conseguenze.

L’operazione che come noto a tutti è derivata dalla necessita di chiudere il sito di Catania, grazie alle azioni anzidette ha portato al fatto che il sito rimanga aperto. E’ stato sviluppato un Piano che si prevede di portare avanti e che in sintesi e’ il seguente:

- una opzione per 70 persone a partire da dicembre, offrendo loro la possibilità di andare su altri siti italiani. Laddove non dovessero essere d’accordo porta aperta nei confronti di ST, anche se farebbe comodo e piacere che tutti e 70 andassero su base volontaria in MICRON ;
- altra possibilità, se i lavoratori non volessero passare in ST sempre su base volontaria, ci sarebbe una offerta economica;
- per i restanti è ovviamente previsto il trasferimento su ST Catania garantendo lo stesso livello salariale e di contratto;
- entro fine giugno 2019 bisogna chiudere tutto. Entro metà Gennaio 2019 tutti i lavoratori avranno dovuto decidere il percorso da scegliere e comunque entro fine gennaio p.v. avranno dovuto fare le conciliazione;
- il passaggio in ST sarà graduale (più o meno 40 persone al mese) da fine febbraio fino a fine giugno.

Le OO.SS. hanno espresso grande soddisfazione sebbene a fronte di una decisione di chiusura. Questa operazione infatti, sebbene determinata da una iniziale decisione negativa ed ineluttabile presa da Micron di chiudere il sito di Catania è stata risolta grazie alla mediazione del Mise e delle Aziende con la decisione di mantenere l’occupazione a Catania con STM, utilizzando per chi lo volesse soluzioni non traumatiche. Il giudizio delle OO.SS. è quindi positivo.

In conclusione l’Ing. Sorial ed il Dr. Castano hanno comunicato che, al netto del fatto che la chiusura di una unità produttiva in Italia è comunque un elemento negativo , dettato dal fatto che la realtà non fosse più strategica, in questo caso si è stati capaci di trasformare un elemento di crisi in una opportunità grazie alla mediazione ed anche alla idea del Mise, della mediazione del Management italiano Micron e della disponibilità della stessa Micron ed di STM e del buon clima che i lavoratori e le OO.SS. hanno saputo creare mantenendo un contesto che ha permesso ed agevolato questa difficile operazione. Il prossimo incontro da calendarizzare sarà quello della ratifica dell’accordo da formalizzare alla presenza del Ministro di Maio, è stato quindi chiesto di lavorare per pervenire a tale risultato ed in tempi brevi verrà concordata la data per la ratifica.



Questa pagina ti è stata utile?

NO