Verbale di riunione - Ball Beverages Packaging

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Ball Beverages Packaging
Occupati: 200
Data: 30 novembre 2018

Il 30 novembre 2018, si è svolta presso il Ministero dello Sviluppo Economico la riunione riguardante la sede di San Martino sulla Marrucina (CH) di Ball Beverages Packaging. La riunione era presieduta da Giorgio Sorial vice Capo Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, erano presenti Giampietro Castano responsabile della Struttura per la Crisi di Impresa del Ministero dello Sviluppo Economico, Chiara Cherubini della Struttura Crisi di impresa del Ministero dello Sviluppo Economico, Mattia Losego, responsabile dell’Unità di crisi di Veneto Lavoro, Piergiorgio Tittarelli, Direttore del Dipartimento delle Attività Produttive della Regione Abruzzo. Per la multinazionale Ball erano presenti Valery Loth, Direttore Operazioni Sud Europa e Ignacio Monfort, Direttore Risorse Umane Sud Europa, l’amministratore delegato di Ball Italia Lorenzo Garbellini, assistiti da Luca De Lellis di Confindustria Pescara-Chieti e dagli avvocati Livio Bossotto e Giorgia Giorgetti dello studio Allen & Overy. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali e territoriali di FIOM-CGIL e FIM-CISL.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha ribadito la richiesta già fatta nel corso della riunione del tavolo di confronto tra le parti del 15 novembre u.s. di ritirare la procedura di licenziamento collettivo per iniziare un percorso per la reindustrializzazione del sito e la ricollocazione dei lavoratori sostenuto dai nuovi strumenti di sostegno al reddito e dagli strumenti di sostegno allo sviluppo industriale e agli investimenti messi a disposizione dal Governo.

La società ha confermato la decisione di chiudere la sede di San Martino sulla Marrucina e di non accogliere la proposta del Ministero dello Sviluppo Economico, ribadendo invece l’invito alle parti ad iniziare un confronto con l’azienda per negoziare l’uscita dei 70 addetti di San Martino.

Le Organizzazioni Sindacali hanno dichiarato inaccettabile la posizione dell’azienda anche nei tempi e nei modi di attuazione richiamandola alle sue responsabilità sociali.

Il dott. Tittarelli ha condannato la posizione dell’azienda ed ha offerto il sostegno della Regione Abruzzo ad eventuali interventi di reindustrializzazione o di politiche attive per la ricollocazione della forza lavoro.

Il dott. Sorial ha concluso la riunione invitando i rappresentanti dell’azienda presenti a trasmettere la richiesta del Ministero e delle parti sociali alla proprietà della multinazionale e chiedendo una risposta in tempi brevi.



Questa pagina ti è stata utile?

NO