verbale di riunione - Honeywell Garrett Motion Italia S.r.l.

Friday, 26 July 2019

Documento  Verbale di riunione
Azienda Honeywell Garrett Motion Italia S.r.l.
Settore Automotive
Data 26 luglio 2019

In data 26 luglio 2019, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si è tenuto l’incontro riguardante il sito produttivo “Honeywell” di Atessa (CH) di Garrett Motion.

La riunione è stata presieduta dal Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, Ing. Giorgio Sorial, ed hanno partecipato la dott.ssa Paola Capone della Struttura delle Crisi di Impresa del Ministero dello Sviluppo Economico.

La Regione Abruzzo è stata rappresentata dall’Assessore al Lavoro, Piero Fioretti.

Invitalia è stata rappresentata dal dott. Paolo Praticò.

Per la società Garrett Motion Italia S.r.l. ha partecipato l’ing. Fernando Marafon, assistito dal dott. Gabriele Cirieco, della Strategic Advise.

Per la società Baomarc Automotive è intervenuto il dott. Andrea Mazzesi.

Hanno partecipato FIOM CGIL, FIM CGIL, UIL UILM, UGL METALMECCANICI nazionali e territoriali, unitamente alle RSU.

Il Vice Capo di Gabinetto, ing. Giorgio Sorial, ha dato inizio all’incontro invitando i rappresentanti di Honeywell a voler fornire ogni aggiornamento sulla operazione di cessione della Honeywell alla Baomarc.

La Garrett Motion, come sopra rappresentata, ha fatto sapere che il testo dell’accordo verrà ultimato nelle prossime 48 ore mentre la firma è prevista per il 31 luglio p.v. Le lungaggini nella definizione dell’operazione sono derivate da vari fattori, tra cui la necessità di effettuare il completo inventario delle attrezzature presenti nel sito, chiuso da mesi, altresì di regolarizzare la storia urbanistica dell’immobile. Tali incombenze amministrative, inoltre, non hanno permesso l’avvio del Piano di riassorbimento delle risorse che, attualmente, risulta fermo.

La Baomarc, come sopra rappresentata, ha confermato l’interesse alla chiusura della trattativa di acquisto subordinandola alla regolarità della documentazione prodotta dalla parte venditrice. Il dott. Mazzesi ha altresì confermato che la sottoscrizione dell’accordo è prevista per il 31 luglio p.v.
Il Vice Capo di Gabinetto, ing. Giorgio Sorial, ha chiesto maggiori dettagli sulle circostanze che hanno determinato l’allungamento dei tempi per la chiusura dell’accordo, in particolare, sugli aspetti urbanistici, sull’inventario e su quali siano gli ultimi aspetti da limare nelle prossime 48 ore. Ha invitato le società ad individuare, già da ora, la data del prossimo incontro per fornire gli aggiornamenti sulla conclusione dell’accordo di cessione.

L’ing. Fernando Marafon, riguardo all’aspetto urbanistico, ha chiarito che alcune particelle, interessanti i confini del terreno oggetto della cessione, non risultavano presso il catasto, pertanto si è dovuto procedere alla opportuna trascrizione.
Riguardo l’inventario, la Società ha dovuto stilare la lista di ogni bene presente nel sito e procedere alla conseguente valutazione dell’asset oggetto di cessione a Baomarc. Il valore è pari a zero, in virtù della richiesta del Ministero formulata a suo tempo di cedere a titolo gratuito l’impianto.

Il dott. Mazzesi è intervenuto ribadendo la volontà di concludere l’accordo e sottolineando, al tempo stesso, che la Baomarc ha lavorato per la regolarizzazione di ogni aspetto dell’operazione affinché possa essere perfettamente conforme ad ogni prescrizione di legge.

Le OO.SS. hanno sottolineato che a causa del prolungamento dei tempi di conclusione dell’accordo non è stato ancora possibile iniziare la programmata formazione del personale che sarebbe dovuta partire già da tempo. Intanto, è già decorso un anno di Naspi che scadrà ad aprile 2020, data in cui, i lavoratori, nel caso non si procedesse al loro totale riassorbimento, si troverebbero a vivere un dramma peggiore di quello già vissuto attualmente. Le OO.SS. hanno accolto positivamente l’invito dell’ing. Sorial a convocare a breve un incontro. Hanno chiesto alla Baomarc di chiarire il numero di lavoratori in Italia.

Il dott. Mazzesi ha fatto sapere che la società Baomarc, in Italia, è presente con 370 dipendenti, distribuiti tra le sedi di Chivasso, Lanciano e Melfi.

L’Assessore Fioretti, per la Regione Abruzzo, ha espresso soddisfazione per il raggiungimento della data di chiusura dell’operazione ed ha convenuto per l’aggiornamento a breve della riunione presso il MiSE. Ha fatto sapere alle OO.SS. di rendersi disponibile ad un incontro per verificare, se necessario, l’intervento della Regione con appositi strumenti di sostegno.

Il Vice Capo di Gabinetto, ing. Giorgio Sorial, ha concluso l’incontro auspicando che entrambe le Società sottoscrivano l’accordo nei tempi indicati, affinché si possa presto avviare la reindustrializzazione del sito di Atessa e rispettare gli impegni assunti in sede Ministeriale sul piano di reinserimento dei lavoratori. L’incontro è stato aggiornato al prossimo 5 agosto.



Was this page helpful?

Yes NO